Liquame zootecnico

liquame-zootecnico

 

Artecambiente srl ha progettato e realizzato, in collaborazione con l’Allevamento Master di Carmignano di Brenta, in Provincia di Padova, un impianto sperimentale, unico in Europa, per il trattamento mediante fitodepurazione dei reflui derivanti da un allevamento suinicolo.

L’impianto è stato progettato nel corso del 2007 e realizzato nel luglio 2008. La vegetazione è stata trapiantata a settembre 2008 e sono state utilizzate piante di cannuccia di palude (Phragmites australis e di Canna indica); queste piante sono la più adatta ed utilizzate per la fitodepurazione a livello internazionale.

L’impianto realizzato è del tipo a flusso sottosuperficiale orizzontale e verticale e tratta circa il 30% dei reflui liquidi prodotti dai 1.200 suini dell’allevamento (pari a circa 2mc al giorno).

L’impianto è stato monitorato dall’Università di Padova su incarico della Regione Veneto in seno al progetto RIDUCAREFLUI, che mediante l’analisi delle acque in ingresso e in uscita, ha raccolto tutti i dati utili riguardanti il funzionamento dell’impianto stesso.

Vi è poi in progetto un’ulteriore sperimentazione riguardante la fitodepurazione a flusso verticale allo scopo di testare le capacità depurative rispetto all’abbattimento dell’azoto delle specie vegetali Consolida del Caucaso e Canna indica. Il refluo in uscita da queste vasche verrà comunque immesso nell’impianto principale a flusso orizzontale.
Le dimensioni dell’impianto a flusso verticale sono di 1m x 10m x 3 vasche, per una superficie totale di 30mq

Il refluo prodotto dai suini nell’allevamento Master viene inizialmente inviato ad un sistema di flottazione centrifuga preceduto da un filtro a vagli con la funzione di dividere con il massimo dell’efficienza la parte liquida dalla solida. La frazione liquida viene trattata mediante la fitodepurazione, mentre la parte solida viene inviata ad un micro impianto di biogas per la produzione di energia elettrica, il cui digestato è invece inviato alla fase di compostaggio per la produzione di compost destinato ad aziende del settore orticolo.

L’impianto realizzato da Artecambiente srl è sperimentale ed innovativo in quanto applica per la prima volta in Europa la tecnologia della fitodepurazione al refluo suino su scala aziendale e non come semplice prova di laboratorio.
Alla luce della normativa nazionale ed europea la possibilità di trattare il refluo prodotto dagli allevamenti zootecnici è una questione di grande attualità e di importanza ambientale. Gli allevatori si trovano infatti a dover fare i conti con delle norme molto restrittive in termini di quantità di azoto concesse con lo spandimento dei reflui ed in termini di superficie destinabile allo spandimento. Si tratta di una vera e propria Questione ambientale. La normativa nitrati che regola la distribuzione in campo dei reflui è particolarmente importante e restrittiva per la Pianura padana, dove i terreni sono molto sciolti e le falde superficiali.
L’applicazione della fitodepurazione al trattamento dei reflui derivati da allevamento suinicolo, quindi, ha una grande valenza per la protezione ambientale perché limita il rilascio eccessivo di nitrati e l’inquinamento delle falde e degli ecosistemi idrici di superficie. Gli agricoltori inoltre non sono più costretti ad affittare centinaia di ettari con ingenti costi di trasporto e spandimento in campo.
Le acque in uscita dagli impianti di fitodepurazione sono prive di elementi inquinanti nel rispetto delle norme italiane per lo scarico da impianti di trattamento e possono essere immesse, in un corso d’acqua superficiale.

L’azienda Allevamento Master

Allevare suini di gran qualità è l’attività che la famiglia Guarnieri svolge da ben tre generazioni: prima nonno Agide in Emilia, poi papà Giorgio, pioniere a Carmignano nel 1960, ed infine il figlio Luigi che dal 1986 investe passione ed esperienza in Allevamento Master, crescendo i maiali nel rispetto dell’ambiente e del benessere degli animali stessi per garantire l’eccellente qualità dei prodotti di Casa Guarnieri.
Attraverso lo studio e la selezione delle razze suine più indicate per la lavorazione di salumi di prima qualità, e l’introduzione di un sistema di alimentazione composto esclusivamente da cereali e prodotti scelti lavorati nel mangimificio aziendale, Allevamento Master assicura carni caratterizzate da una bassa quantità di grasso che conservano intatta tutta la tradizionale bontà di un tempo.
Gli ambienti, spaziosi e confortevoli, sono ideali per la crescita sana e naturale dei suini ed eliminano eventuali fonti di stress garantendo condizioni di vita ottimali ad ogni singolo animale.
Nuove metodologie di gestione e innovativi impianti sperimentali per l’abbattimento dell’impatto ambientale, consentono di lavorare nel pieno rispetto dell’ecosistema, garantendo la salvaguardia delle fonti rinnovabili come grande risorsa del futuro.
L’impegno e il rinnovamento costante di Allevamento Master, hanno permesso di conseguire nel 2004 la certificazione di qualità ISO 9001/2000 e la certificazione ambientale ISO 14001/2004.

scarica il file PDF