Il flusso superficiale orizzontale

I sistemi a flusso superficiale sono quelli che più si rifanno alle zone umide naturali; sono composti da vasche poche profonde, in cui il substrato funge da letto di radicazione per le macrofite. Il flusso dell’acqua è esposto all’atmosfera con velocità ridotta e controllata dalla vegetazione e dalla configurazione stessa del sistema. La profondità d’acqua in questo tipo di impianto può variare da pochi centimetri a ≥0,8m, a seconda dell’uso. Una profondità di funzionamento tipica è di 0,3 m.
Ci sono varie realizzazioni di sistemi a flusso superficiale usati per il trattamento delle acque reflue. Alcuni bacini possono contenere sia macrofite emergenti che piante galleggianti o alghe. Oppure, si possono avere zone di acque aperte più profonde, che permettono la sopravvivenza delle piante sommerse.
I sistemi a flusso superficiale sono efficienti nella rimozione di sostanze organiche attraverso la degradazione microbica e la deposizione delle particelle colloidali. I solidi sospesi sono effettivamente rimossi per mezzo di sedimentazione e filtrazione attraverso la fitta vegetazione. L’azoto è eliminato principalmente attraverso la nitrificazione (nella colonna d’acqua) e successiva denitrificazione (nello strato della lettiera), e per volatilizzazione dell’ammoniaca che avviene a pH elevati causati dalla fotosintesi delle alghe. La ritenzione del fosforo è di solito bassa a causa del contatto limitato dell’acqua con le particelle di terreno che adsorbono e/o precipitano il fosforo. L’assorbimento da parte delle piante delle sostanze disciolte rappresenta solo un immagazzinamento temporale poiché le sostanze nutritive vengono rilasciate in acqua dopo il decadimento della pianta.

flusso-superficialeSchema sistema di fitodepurazione a flusso superficiale (FWS) (Camuccio)

I sistemi FWS sono in genere utilizzati per il trattamento secondario delle acque piovane e di dilavamento, per gli scarichi agricoli, o come trattamento terziario.
Il vantaggio dei sistemi FWS consiste nei ridotti costi di capitale e di gestione e nella loro semplicità di costruzione, funzionamento e manutenzione. Lo svantaggio principale dei sistemi di FWS è che in genere richiedono una superficie più ampia rispetto alle altre tipologie di fitodepurazione.

lagunaggio-1
prof. Cirelli

lagunaggio-2
prof. Cirelli

lagunaggio-3