Il filtro percolatore aerobico

fitodepurazione-28

La configurazione del filtro percolatore aerobico è simile al flusso sub-superficiale verticale per il solo fatto che il refluo da trattare scorre verticalmente nel medium di riempimento (percolazione) che anziché avere una altezza di 100/120 cm viene realizzato con altezza di 180/200 cm.

Questo enfatizza il processo di percolazione, e attraverso la piantumazione superficiale lo completa con l’azione ben conosciuta della correlazione suolo/radice.
La tecnologia a flusso intermittente, anziché essere processata in più vasche in parallelo è realizzata all’interno della medesima vasca, in modo da organizzare molto meglio spazi e superfici, garantendo la regolazione dei tempi di riossigenazione del letto attraverso l’utilizzo di pompe.

Le essenze impiegate sono le stesse dei sistemi di fitodepurazione tradizionale (macrofite radicate emergenti), ma possono trovare applicazione anche altre specie che possano trovare giovamento da un suolo umido ma non saturo d’acqua.

Il medium di riempimento si differenzia, invece, dai sistemi a tradizionali flusso verticale per l’utilizzazione di diverse granulometrie poste in maniera decrescente per diametro, dal fondo della vasca, verso la superficie. Per lo strato più superficiale si dovranno utilizzare granulometrie più fini, che permettono una lenta percolazione delle acque e quindi una distribuzione quanto più omogeneamente possibile su tutta la superficie del letto.

Questi sistemi, hanno la prerogativa di consentire una notevole diffusione dell’ossigeno anche negli strati più profondi delle vasche, giacché la diffusione di questo elemento è circa 10.000 volte più veloce nell’aria che nell’acqua, e di alternare periodi di condizioni fortemente ossidanti a periodi di condizioni riducenti.
I tempi di ritenzione idraulici nei sistemi a flusso verticale sono abbastanza brevi: la sabbia diminuisce la velocità del flusso, ciò favorisce sia una parziale denitrificazione che l’adsorbimento del fosforo da parte della massa filtrante.

Il sistema così realizzato consente una riduzione della superficie unitaria per abitante equivalente anche a 0,5/0,75 mq.

schemi-fito-ARTEC-x--filtro-percolatore-aerobicoschema artecambiente