I compost toilet o wc a secco

I compost toilet sono particolari bagni che trattano i rifiuti solidi umani attraverso processi di compostaggio e disidratazione, ottenendo un prodotto finale che può essere impiegato come ammendante organico in agricoltura. Questi sistemi non necessitano né di acqua né di prodotti chimici e non devono essere collegati al sistema fognario.
Generalmente si distinguono due tipologie:

    • Sistemi discontinui;
    • Sistemi a processo continuo.

Dato che il compostaggio è un processo organico, è necessario garantire l’ossigenazione del sistema in modo da prevenire l’instaurarsi di condizioni anaerobiche.
Questi sistemi sono prevalentemente usati in zone non servite da pubblica fognatura. Sebbene i costi di investimento iniziale siano piuttosto alti, il sistema diventa economico nel lungo periodo grazie sia al notevole risparmio idrico sia al costo di depurazione minimo. In commercio sono reperibili diverse tipologie di compost toilet: ad esempio i sistemi Envirolet® Waterless Self-Contained Systems (www.envirolet.com) sono adatti per installazione al pian terreno o comunque quando non ci siano spazi disponibili al di sotto del bagno.

compost-toilet1

Un altro sistema è l’Enviro Loo (www.kezuba.ue) un sistema di toilette a secco che sfrutta il calore del sole e il vento per seccare i rifiuti organici e particolarmente adatto per bagni pubblici esterni.
L’Enviro Loo opera in due fasi: nella prima fase si ha la separazione dei liquidi e solidi. Nella seconda fase, utilizzando un “captatore” di calore e uno di vento, si accelera la ventilazione e l’ossigenazione del rifiuto che stimola la decomposizione anaerobica e l’evacuazione degli odori. I liquidi contenuti nella parte più bassa del serbatoio, evaporano a pressione atmosferica, mentre i solidi seccano e si decompongono in un materiale simile al compost, di massa pari al 5-10% dell’originale.

compost-toilet2
compost-toilet3
compost-toilet4

Separazione delle urine

Risulta conveniente dividere e trattare separatamente urine e feci, sempre che poi a valle venga attivata una filiera. La separazione facilita i processi di depurazione e il riuso dei nutrienti.
In media, una persona “produce” 1,5 l di urina al giorno e 200 g di feci. L’urina contiene l’85% di azoto, il 70% di fosforo e il 70% di potassio; le feci contengono il 15% di azoto, il 30% di fosforo e il 30% di potassio.
L’urina separate può essere raccolta e utilizzata come fertilizzante in agricoltura. Le feci possono essere decomposte in compost toilet.
L’urina rappresenta un fertilizzante naturale estremamente pulito in quanto non contiene normalmente carica batterica e ha una bassa concentrazione di metalli pesanti.
Sono reperibili in commercio diversi tipi di wc per la separazione delle urine:

compost-toilet5
compost-toilet6
compost-toilet7
compost-toilet8
compost-toilet9
compost-toilet10

Tratto da : Linee Guida per un regolamento del verde
Migliori pratiche per la gestione integrata sostenibile delle acque in aree urbane
Agenda 21 locale dell’area Fiorentina

Per gentile concessione di IRIDRA