Cosa facciamo

Cosa facciamo: Ricercare, sperimentare, produrre e commercializzare, collaborare, divulgare metodologie sostenibili è quello che facciamo.

RICERCARE al fine di trovare la migliore soluzione al problema nell’idea del minor sforzo, massimo risultato e nell’idea del vincere-vincere (ogni partecipante del processo deve avere il suo vantaggio). Solo nella ricerca appassionata, senza vincoli, possiamo trovare soluzioni innovative ancora sconosciute. Nel mondo grazie ad internet, oggi sono divenute disponibili masse enormi di dati e di informazioni. Ricercare è anche valutare e validare percorsi già in essere per essere sempre come “nani sulle spalle dei giganti”.

SPERIMENTARE per avvalorare le tesi, dare credito a quanto studiato e approfondito. La sperimentazione non ha paura del fallimento, considerandolo parte del processo di indagine. E’ l’obiettivo di trovare la soluzione che sostiene ogni sforzo.

PRODURRE E COMMERCIALIZZARE per essere sul territorio attori del processo di miglioramento. Mettere a frutto tutte le sinergie affinché dai laboratori di ricerca si arrivi fin nella casa e nell’azienda dell’utente finale. Noi siamo e rimaniamo soprattutto una azienda che nel business trova la propria ragion d’essere. Ricercare e sperimentare diventano quindi operative solamente se conducono a soluzioni commercializzabili, davvero utili al nostro cliente finale.

COLLABORARE con quanti abbiano l’intenzione, ad ogni livello, di porre l’ambiente come fulcro della propria attività. Collaborare con quanti a diverso titolo possono favorire il fluire delle informazioni. Collaborare con quanti possono rendere istituzionalizzate, legalizzate, sovvenzionate tali scelte. Siamo fermamente convinti che  la vera ricchezza sia data dalla squadra,  dal team di lavoro, dalla nostra rete di clienti, fornitori, ricercatori, amici e conoscenti.

DIVULGARE affinché larga parte dell’opinione pubblica sia edotta dei miglioramenti, dei costi, dei vantaggi singoli e globali dell’adozione di determinate scelte. Divulgare per formare i tecnici e gli amministratori privati e pubblici ad un ruolo attivo nella comprensione dell’ambiente.

Soprattutto rimanere saldamente con i piedi per terra per far si che alle parole seguano sempre azioni volte al miglioramento continuo delle relazioni fra i diversi attori del processo ambientale.