Case singole e piccoli agglomerati

La fitodepurazione è un sistema utile, ecologico semplice ed economico per lo smaltimento dei reflui civili (scarichi di cucine e bagni) in case singole e piccoli agglomerati.
Il termine fitodepurazione riassume i processi di depurazione naturale delle acque realizzati da un insieme di reazioni chimico-fisiche e biologiche svolte dai microrganismi e dalla vegetazione nei confronti degli inquinanti presenti nelle acque.

Gli impianti di fitodepurazione vengono progettati per depurare il refluo in uscita da una piccola unità abitativa, ma sono adatti anche in caso di ristrutturazioni di edifici storico rurali come i rustici di campagna o di gruppi di abitazioni isolate mal serviti o per nulla dalla rete fognaria. Con una adeguata e sapiente progettazione si può arrivare ad ottenere uno scarico in uscita adatto al riutilizzo per scopi di irrigazione.

Gli impianti di fitodepurazione possono essere realizzati in opera, effettuando uno scavo di profondità 80 cm, rivestito con teli appositamente ideati e riempito secondo progetto con ghiaie di diverse granulometrie e piantumato con idonee essenze vegetali; oppure possono essere preferite delle soluzioni prefabbricate, che arrivano in cantiere finite e che necessitano solamente di essere collegate.
Non esiste quindi una risposta unica in tema di fitodepurazione. Artecambiente progetta e realizza 7 tipologie diverse di sistemi.

Il nostro approccio al cliente è di tipo consulenziale nella ricerca della migliore soluzione.
La fitodepurazione risulta essere un sistema perfettamente integrato ed ecocompatibile per lo smaltimento dei reflui civili.
Rappresenta la soluzione ottimale in tutte quelle situazioni in cui un normale allacciamento alla rete fognaria è difficoltoso o impossibile. Quando adeguatamente progettato e dimensionato funziona senza interruzioni e senza problemi di sorta estate e inverno perché, anche quando le piante seccano, le reazioni innescate nel piano radicale continuano a procedere ininterrottamente. In molti casi non necessita di costi aggiuntivi per il funzionamento.

Tra i vantaggi ambientali che si hanno realizzando impianti di fitodepurazione si ricorda: l’assenza o il limitato uso di pompe ed energia, l’assenza di reagenti chimici, la facilità di manutenzione, la possibilità di riutilizzare le acque depurate per molteplici usi (irrigazione, lavaggio superfici, ecc), la capacità di sopportare anche forti variazioni di carico settimanali, mensili o annuali senza compromettere la qualità dello scarico, la creazione un ambiente di piacevole aspetto grazie alla piantumazione di essenze sempreverdi e ornamentali anche di diversa tipologia, ferma restando l’assenza di cattivi odori o di presenza di insetti molesti in quanto il refluo scorre sotto-superficialmente in un substrato ghiaioso